Sicuramente nell’ultimo anno si è sentito parlare di 5G, specialmente per le bufale che girano. Ho sentito di tutto e di più su questa nuova tecnologia. Persone che spesso non conoscono il mondo informatico o tecnologico e che leggendo online delle notizie riescono a creare dei discorsi, che risultando insensati e senza documentazione. Come se andare su wikipedia fosse la cosa più complicata da fare.

Mi chiedo di continuo come facciano le persone a saper andare su Facebook e non sapere andare su Wikipedia.

Infatti il motivo per cui Facebook in Italia pian piano tende ad essere meno popolato dai giovani secondo me deriva dall’aumento di adulti che non sanno distinguere una notizia vera da una falsa.

Questo calo lo si notava già dal 2018, quando il blog vincos.it ha notato che quantità di giovani su facebook è diminuita del 40%. Al contrario però Facebook ha ottenuto il 17% in più di ultra 55enni.

Sfortunatamente le persone con più di 55 anni non conoscono il mondo informatico, non sanno come funziona Facebook o internet, cosa che provoca la propaganda di notizie false in mondo così veloce che in pochi secondi vi arriva il dubbio se la notizia sia vera.

Non è infatti un caso che internet negli ultimi anni si è anche fatta notare per le cose “strane” e veritiere che accadono, ma basta leggere la fonte della pubblicazione.

Tutti i ragazzi sappiamo che pagine come “Lercio”, “La Refubblica” e molti altri, sono semplicemente luoghi dove andare a leggere notizie inventare solo per farti una risata e capire dove la fantasia umana a volte si può spingere. Forse però non tutti sappiamo distinguere una pagina di notizie vere da una di satira”.

Questo infatti ha provocato una propaganda di notizie inventate così veloce che siamo arrivati al punto di sentire queste frasi:

"Quando Conte ha telefonato a Bill Gates, prendendo 140 milioni, ha deciso di iniettare il mercurio nelle nostre vene, collegate ai 5G… e diventeremo dei piccoli robot… se tu vuoi ammazzarmi, basta alzare la temperatura del mio corpo e io muoio"Questi sono gli abominevoli idioti che oggi hanno violentato il Paese con la loro ignoranza e la loro follia.Roma, 2 Giugno 2020.La morte della decenza italiana.(Via Abolizione del suffragio universale)

Pubblicato da Fabrizio Delprete su Martedì 2 giugno 2020

Io non ho mai parlato di politica e non mi sono mai schierato verso un certo partito e fidatevi che pubblicamente cercherò di non farlo. Bisogna però informare.

Nel video che avete appena visto ci sono dei manifestanti che fanno parte del nuovo partito nato nel 2019 dal nome “Gilet arancioni”. Lo scorso 30 Maggio questo partito si è organizzato per manifestare in tutta Italia, e questo è uno spezzone di quello che è stato detto a Pizza del Popolo a Roma.

“Quando Conte ha telefonato a Bill Gates, prendendo 140 milioni, ha deciso di iniettare il mercurio nelle nostre vene, collegate ai 5G… e diventeremo dei piccoli robot… se tu vuoi ammazzarmi, basta alzare la temperatura del mio corpo e io muoio”

Queste frasi sono dette da chi non conosce il mondo informatico e praticamente non ha nemmeno l’idea di cosa sia e cosa comporti il 5G.

La frase infatti per me risulta essere completamente senza un minimo di senso. Partendo dal fatto che io non penso che Conte abbia il numero di Bill Gates. Uomo che voi conoscete semplicemente per essere uno dei più ricchi sulla terra, ma non sapete nemmeno chi era e come ci è arrivato a tanto denaro. Non sapete nemmeno che grazie a sua moglie e la sua fondazione, lui dona in beneficenza ogni anno una buona parte del suo patrimonio. Patrimonio che aumenta grazie al fatto che ha molte azioni di moltissime aziende, non è un caso che lui abbia investito il denaro per la ricerca sul vaccino del Covid-19 proprio sulle aziende su cui detiene le azioni. Ora questa azione viene vista come negativa, ma cosa c’è di male a finanziare un vaccino, che poi verrà venduto a tutti gli stati, semplicemente ha investito il suo denaro.

Iniettare mercurio nelle vene collegate ai 5G non ha nemmeno un minimo di senso e ragione.

Infatti per chi non lo sappia il 5G è appunto il nuovo standard di quinta generazione per la prestazione e velocità superiore nella tecnologia utilizzata dai cellulari o dagli Smartphone che si collegano ad essi.

Ogni circa 10 anni esce infatti una nuova tecnologia, che nell’arco dei successivi 10 viene installata nelle parti del mondo più tecnologicamente sviluppate.

La prima apparve nel 1982 con il 1G

La seconda nel 1992, poi nel 2001, poi nel 2012 ed infine il 5G è arrivato nel 2020.

Il 5G a differenza del predecessore 4G (a cui siamo tutti collegati costantemente attraverso i nostri smartphone) permette:

  1. velocità dati di decine di megabit al secondo per decine di migliaia di utenti

  2. 1 gigabit al secondo simultaneamente a molti lavoratori con gli uffici posti sullo stesso piano

  3. Centinaia di migliaia di connessioni simultanee per reti di sensori senza fili capillari e di grandi dimensioni

  4. Efficienza spettrale significativamente potenziata in confronto al 4G

  5. Copertura migliorata

  6. Efficienza dei segnali potenziata

  7. Latenza significativamente ridotta in confronto all’LTE

Che in poche parole significa che è più veloce del 4G e quindi riuscirebbe a far collegare più dispositivi e più persone contemporaneamente, aumenterebbe la qualità di tutto ciò che potreste vedere, potrete avere più campo in zone dove prima non prendeva. Insomma tutto molto positivo.

Pensate che il 5G è così veloce che se riuscissimo ad averlo in tutto il mondo, potremmo avere internet negli oggetti in modo molto più veloce, così da ridurre la possibilità di incidenti o altro. Provate a pensare un’auto che guida da sola e che non si distrae, provate a pensare a dei treni che si collegano ad internet e sanno già se c’è un rischio in particolare, provate a tutto quello che abbiamo collegato ad internet. Ci migliorerebbe e in modo molto significativo.

Per farvi un esempio banale, avendo comunicazioni così veloci e dispositivi sempre migliori potremmo riuscire ad avere linee di comunicazione che ci avvertirebbero in anticipo in caso di disastri naturali. Oppure un dispositivo intelligente tramite una connessione così veloce potrebbe chiamare da sola un’ambulanza in caso di un malore.

Però bisogna dirlo la banda di spettro che dovrebbe essere utilizzata è tra i 3GHz e i 300GHz, però in Italia gli è stata fornita una banda NON superiore ai 30GHz, e tra l’altro la stessa banda è stata utilizzata per molti, moltissimi anni dalla Televisione. Perché allora non c’erano lamentele?

Perché allora ognuno non parlava di cose che non sapeva, semplicemente perché non poteva conoscerle. Internet insomma ha dato la conoscenza a tutti, che però spesso leggono le cose a metà. Insomma o studi o non parli.

Infatti gli studi scientifici hanno dimostrato che non c’è ancora un’associazione significativa tra l’utilizzo della tecnologia 5G e l’aumento di malattie come il cancro tra gli adulti e i bambini.

Poi collegandomi ad un mio precedente “articolo”, sappiamo benissimo che la connessione della linea fissa in Italia è una delle più lente, perché è particolarmente costosa da migliorare, infatti bisogna fisicamente andare ad installare dei tubi e delle nuove cabine, cosa che ovviamente non provoca malattie perchè così non ci sono microonde ma collegamenti fisici. Essendo però lunga e costosa da inserire, spesso non viene installata, derivata anche dal fatto che l’Italia è dominata da paesini e spesso il costo supererebbe di molto il guadagno per le aziende, quindi nessun imprenditore lo farebbe. Invece le antenne per i cellulari sono particolarmente facili da installare, costano meno, sono molto più utilizzati, insomma aiutano sia il cliente che l’imprenditore. Voglio quindi dire che almeno questa tecnologia bisogna in Italia installarla per almeno essere in pari con una tecnologia.

Pubblicato il: