Il Tempismo

25/11/2018 0 Di Saverio_cesare

Nell’ultimo periodo c’è una cosa che manca.

Il Tempismo

Da giorni vorrei scrivere qua, ma non ho il tempo e cosa più importante non ho idee, qualsiasi cosa potrebbe diventare uno spoiler del libro, ma ad un certo punto mi sono detto che importa?
In teoria niente, però, non riesco più ad essere come prima, forse perchè i diciotto anni, cambiano il modo di pensare, forse perchè ho un blocco, ma non creativo, ma di pensiero, ormai da settimane, non penso più come prima e mi manca. Mi manca pensare, mi manca avere un brutto periodo perchè con i brutti periodi riesco a riflettere. Prima riuscivo a notare cosa accadeva attorno a me e unendo il tutto, capivo cosa dovevo fare. Ma ora no…

 

Finché non mi è arrivata una riflessione sul tempo. Su quanto esso sia “poco” ma oggi non vi parlerò del tempo bensì del tempismo…

 

Su quanto esso sia pericoloso specialmente se unito ad emozioni, pensieri e milioni di altri variabili.

Variabili che però non puoi decidere e nemmeno prevedere perchè ogni persona è diversa. Ed è lì che bisogna capire.

Si perchè il tempismo poi dipende da persona a persona, con la mia esperienza avete potuto capire come fin’ora non ho avuto un tempismo che sia perfetto per altri.  Perchè a volte è troppo presto, a volte e troppo tardi, quindi per questo l’amore, l’amicizia ecc… sono magici, perchè c’è il tempismo perfetto tra tutti.

A volte nascono dubbi perchè non si sa se aspettare oppure se dire immediatamente una cosa. Qualsiasi essa sia, voglio fare l’esempio del mio libro. Io per farlo ho impiegato un anno, però lo annunciato su Instagram a luglio, quindi le persone hanno atteso 4 mesi, affinchè potesse nascere curiosità tra tutti, però sono sicuro che il tempismo non è stato perfetto. Ma non per me perchè in 4 mesi, ho preparato con calma “I 10 giorni prima del progetto 25.358” e poi si è creato quell’alone di mistero e curiosità. Ma sono sicuro che per alcuni quei 4 mesi sono stati tropo, sono stati snervanti. Perchè ognuno è diverso, e quindi il tempismo, è molto relativo da persona a persona. Quindi quando fare o dire?

La risposta sfortunatamente non si avrà mai, bisogna cercare di capire, se, come e quando dire o fare sperando che tutto vada al meglio. A volte sarò troppo presto e a volte sarò troppo tardi, ma alla fine l’importante e capire se fare o dire, a quel punto bisogna capire se ci si è arrivati in tempo….

 

Nell’arco di 2.000 anni ognuno ha detto cose diverse sul tempismo. Chi diceva che è sempre il momento giusto per fare ciò che si vuole, chi diceva di prepararsi perchè arriverà l’occasione, chi diceva che prima o poi avremo quello che cerchiamo, ma arrivati a quel punto non le desideriamo più.

Quindi alla fine dipende da ognuno di noi capire se è il momento, spesso andrà male, forse andrà bene. comunque vada è un’ esperienza positiva o negativa che sia.

 

Bisogna sempre provare per non rimanere delusi, ma la domanda è quando? Subito, dopo, adesso o in futuro? Quando sarà troppo tardi?

Questo lo scopriremo solo Vivendo

Il Tempismo

Saverio Cesare D’Angelo

Commenti